mercoledì 26 marzo 2014

Il Figlio Ribelle ~ Cristina Zavettieri

Buon pomeriggio amici di blog!
Come sapete fondamentalmente sono una persona che crede nei sogni e in chi nei sogni ci crede ancora. Quindi come non posso continuare ad appoggiare un'autrice che sta per fare finalmente il grande salto, il suo esordio nel mondo intricato e bellissimo dei libri? Come non posso dedicare un post a Cristina Zavettieri, autrice che conosco da tempo su fb e con la quale ho instaurato un bellissimo rapporto? Cristina merita la considerazione di ogni lettore perché è una di quelle umili scrittrici che lasciano le impronte. In molti già hanno scelto di scaricare il suo romanzo appena uscirà (la data è l'8 aprile) e sono certa che l'opera ci riserverà tantissime sorprese.
Un autore che agisce in silenzio e che mette in mostra le sue qualità anziché distinguersi per polemiche o chiacchiere inutili avrà sempre la mia stima. La Zavettieri è una di questi.
È con piacere dunque che vi presento il suo libro d'esordio "Il Figlio Ribelle".



Titolo: Il Figlio Ribelle  
Autore: Cristina Zavettieri  
Editore: Self-Publishing, Amazon  
Genere: Romance, Adult, Storico  
Prezzo: 2.99 euro  
Data di uscita: 8 Aprile 2014  

Trama: Nel Regno delle Due Sicilie di Ferdinando I di Borbone, si racconta di Federico Dalla Croce e della bella che rapì il suo cuore, Bianca Di Albano. Tra segreti, intrighi, guerre e balli in maschera, l’amore che voleva essere consumato e doveva essere ascoltato. Una storia avvolgente e sensuale tra un anticonformista e ribelle baronetto e una dolce quanto pericolosa donzella in una Napoli vivace e tumultuosa.

[...] Alla lattescente luce della luna, quel viso abbronzato – adesso privo di maschera – assumeva un’aria malinconica, quasi tormentata. Negli occhi di quell’uomo permeava una strana disperazione, e l’influenza che il corpo mascolino emanava le annebbiava i pensieri. Era bello, e non si stupì di essersi ritrovata a pensarlo. Del resto per lei lo era stato dal primo istante in cui l’aveva visto.
«Perché non la smettete?» inveì Bianca, sperando di rabbonirlo circa i suoi loschi propositi. Federico si stava avvicinando lentamente, le mani unite dietro la schiena, lo sguardo duro, sospettoso. Non aveva idea di cosa avesse in mente, ma valeva la pena scoprirlo. Lei era temibile e lui non doveva mai, neanche per un momento, abbassare la guardia. Sospirò scuotendo la testa con fare fiacco, il suo sguardo fingeva un’apparente calma. Una lastra di marmo che fungeva da panchina li divideva, mentre Bianca inclinò la testa assottigliando le palpebre, curiosa.
«Vi voglio» spiegò indifferente, facendo spallucce. I loro occhi erano in catene, l’uno perso nell’altro.
Bianca non si scompose, ma si limitò ad annuire. «Non mi lusinga neanche un po’.» Il tono assunto era scettico.
Federico mosse un passo attorno al marmo divisorio con uno strano ghigno famelico sulle labbra, lo sguardo avido la saggiava con sapienza, intanto che Bianca iniziò a muoversi.
Il gatto e il topo, questo erano diventati. Questa analogia la preoccupava non poco, ma da brava combattente, doveva usare una strategia per non farsi “prendere” da quel losco individuo. Un bell’individuo, pensò amaramente. [...]


Biografia autrice: Cristina è una giovane donna nata nell'estremo Sud della Calabria, è amante della scrittura e della lettura da sempre, ma anche del disegno e dell’arte, tant’è vero che sin da bambina, quando ancora non sapeva scrivere, accompagnava le sue storie ai disegni acerbi dei suoi personaggi. Sul mondo del web è conosciuta per aver scritto diversi anni all'interno della piattaforma di EFP (sito italiano di fanfiction e storie originali).
Nel dicembre del 2012 ha esordito con Il Figlio Ribelle (che spera diventerà il suo primo romanzo. E forse c'è riuscita!). Il Figlio Ribelle è la sua storia più conosciuta perché di anteriore pubblicazione, presentata con cadenza settimanale a capitoli come romance sul popolare sito di fanfiction. I generi che preferisce nel mondo della letteratura sono il paranormal, il distopico e il romance storico e contemporaneo. Ha un animo sensibile e sognatore che preferisce stimolare con una buona musica di sottofondo, immergendosi magari nella natura, nei boschi e nelle foreste che – sotto sotto – crede siano incantate.

Per saperne di più visitate il suo Blog  o la pagina Fb del romanzo.

Consiglio vivamente di seguire l'esordio di questa promettente autrice alla quale faccio un grandissimo in bocca al lupo. Vai Cri! Ti auguro tutta la fortuna del mondo!

2 commenti:

  1. Ciao Ale, che belle parole mi hai riservato. Grazie, non so di meritarle, ma dette da te, che stimo apprezzo come persona e autrice... mi sento "importante". Mille volte grazie. <3

    RispondiElimina
  2. Booktrailer sensazionale per un romanzo che si prospetta stupendo! Non vedo l'ora di leggerlo, sono sicura che mi farà innamorare.

    RispondiElimina