martedì 3 marzo 2015

Anteprima: Te lo dico sottovoce di Lucrezia Scali


Titolo: Te lo dico sottovoce
Autrice: Lucrezia Scali
Pagine: 300 ca
Prezzo: 0,99 €
Formato: mobi, PDF, ePub
Disponibile su Amazon dal 7 marzo 2015

Trama: Mia ha trent'anni, un pessimo trascorso con gli uomini e una madre che le organizza appuntamenti al buio. Ogni notte sogna il suo principe azzurro, ma al mattino si sveglia accanto a un meticcio con le orecchie cadenti e il pelo ispido. Durante il giorno, invece, gestisce una delle cliniche veterinarie più conosciute di Torino e coordina l'attività di pet therapy presso l'ospedale locale. Tuttavia nella vita di Mia sembra non esserci più spazio per l'amore. O, almeno, così pensava prima di conoscere Alberto, un affascinante medico, e Diego, un poliziotto che si è appena trasferito dalla Puglia. La freccia di Cupido riuscirà a colpire la persona giusta per guarire il cuore di Mia?

L’autrice: Lucrezia Scali nasce a Moncalieri nel 1986, e qualche anno più tardi si trasferisce nella caotica Torino accompagnata da un altro essere umano, un gatto e un cane. Il suo amore per gli animali l'ha guidata fino alla facoltà di Medicina Veterinaria di Grugliasco, che tuttavia non l'ha ancora lasciata andare. Legge tanto e qualsiasi cosa susciti la sua curiosità, e nel 2012 ha deciso di condividere questa passione con internauti altrettanto appassionati. Gestire Il libro che pulsa, il suo blog letterario, ha cambiato il suo approccio alla scrittura, e dopo molti diari segreti e storie incomplete è riuscita a terminare il suo primo romanzo. Il suo racconto Domani è un altro giorno è comparso nell'antologia La prima volta edita da Triskell Edizioni. Te lo dico sottovoce è il suo romanzo d'esordio.

Conservo il tuo segreto 
Come tu fai col mio 
Insieme saranno al sicuro



Buon pomeriggio amici di blog!
Come avete potuto leggere oggi in anteprima nel blog vi parlo del romanzo di Lucrezia Scali, che sarà scaricabile da amazon a partire dal 7 Marzo.
Ho chiesto alla stessa Lucrezia di presentarci il suo libro e sentite cosa mi ha risposto...

Non lo diciamo sottovoce... ma gridiamolo: il 7 marzo uscirà il tuo libro di esordio. Abbiamo già letto la trama nella presentazione, ma c'è qualcosa che vorresti aggiungere per introdurre il lettore alla lettura?

Ciao Alessandra e grazie per questa opportunità.
Quando si parla di “qualcosa” di tuo è sempre difficile rimanere imparziali e vorresti contagiare il lettore con il tuo entusiasmo, ma è una cosa che preferisco evitare o rischio di passare le prossime 24 ore a riempire fogli bianchi. Ci tengo a precisare che io sono inizialmente una lettrice e poi una scrittrice, e ho voluto scrivere una storia che non ho mai avuto la possibilità di leggere ma che l’avrei fatto con piacere. In questo romanzo sono concentrati dei temi a me molto cari che, spesso, non vengono affrontati nei libri come quello della pet therapy.

Si parla tanto d'ispirazione... ebbene: cosa o chi ti ha ispirato questo libro? Per uno scrittore i libri sono come figli. Come è andata la “gestazione”? Hai impiegato molto tempo per scriverlo? E c'è un aneddoto particolare che vorresti raccontarci, accaduto proprio durante la scrittura?

La mia fonte d’ispirazione è a pochi centimetri da me e sta dormendo sul divano, comodo tra due cuscini e una copertina. Lui è Bubu, il mio fedele cane e anche uno dei personaggi del mio romanzo, anche se, ovviamente, i fatti narrati sono frutto di fantasia. La storia è venuta da sé e ho impiegato pochi mesi a terminare il romanzo ma molti di più a editarlo e sistemarlo. Te lo dico sottovoce è un frammento del mio cuore che si è staccato da me per sperimentare una vita propria attraverso le parole. Il mio compito si è esaurito una volta scritto la parola fine e il romanzo è pronto a levare la mano dalla mia. Tra poco farà parte del mondo e sono orgogliosa di questa separazione.
Di aneddoti legati alla scrittura ce ne sono tanti, ma ricordo con piacere il giorno in cui mi sono emozionata descrivendo una particolare scena che, forse, solo chi possiede una sensibilità naturale verso gli animali potrà comprendere.

Se dovessi consigliare al lettore un brano musicale con il quale accompagnare la scrittura quale sarebbe?

Bella domanda! Probabilmente consiglierei un cantante che amo e che mi ha accompagnato durante la stesura ed è Ed Sheeran con la sua thinking out loud.

“But baby now 
Take me into your loving arms 
Kiss me under the light of a thousand stars 
Place your head on my beating heart 
I’m thinking out loud 
That maybe we found love right where we are, oh”

Ti faccio un grosso in bocca al lupo, Lucrezia! Spero che il tuo romanzo trovi tantissima fortuna e tantissimi lettori. 

2 commenti:

  1. Grazie per questa segnalazione/mini intervista <3

    RispondiElimina
  2. Ciao! Ho una nomina per te: http://chelibroleggere.blogspot.it/2015/02/liebster-award-versione-2015.html

    RispondiElimina