giovedì 16 aprile 2015

Quando Alessandra incontra Alessandra

Buonasera amici di blog!
No, nel titolo non ho sparato nomi a caso. Ripetere due volte il nome Alessandra è cosa voluta e giusta anche se una delle due non sono io.
Nell'ultimo post irriverente e privo di senso logico vi annunciavo alcune novità in arrivo.
Posso finalmente comunicarvene una che magari non vi interesserà o per la quale invece gioirete assieme a me.

Partiamo però dal principio (giuro che sarò breve): c'era una volta una ragazzina che alla domanda "cosa vuoi fare da grande" rispondeva ogni volta "la scrittrice". Non è questa la sede per parlarvi degli sguardi di biasimo che le rivolgevano gli adulti e quindi andiamo avanti con la nostra storia.
La ragazzina sentiva parlare di case editrici (non era ancora tempo di self, amazon e recensioni all'ultimo sangue) e di agenti letterari.

Agenti letterari.

Una figura che lei associava a quella di esseri mitologici, fantastici... irraggiungibili.
Crescendo questa ragazzina ne incrociò due per la sua strada. Peccato però che entrambi scapparono verso sentieri laterali, della serie "ci ribeccheremo ancora... ma anche no".
E poi...
Poi è arrivata una sera qualunque, un messaggio qualunque e qualcosa è cambiato. Senza chiedere niente, senza pretende alcunché, questa ragazzina (divenuta adulta con tutti i problemi di cervicale annessi all'avanzare dell'età) ha conosciuto una donna che a dirla tutta sembra più una bomba a orologeria per la sua intraprendenza e il suo programma di multitasking incorporato.

Ora... fermo restando che la ragazzina di cui vi ho parlato sono proprio io (ma dai!!!) e che forse forse avendo già firmato un contratto con una Big (di cui mantengo ancora la segretezza e non perché fa figo....) non aveva nemmeno bisogno di un agente, ho deciso di affidarmi lo stesso alla professionalità di una figura che da anni lavora nel mondo editoriale.
Così almeno adesso so che l'agente letterario non è un essere mitologico ma esiste per davvero ha un'anima e pure un sito internet. Ed ecco infatti la mia facciona nel sito della Alessandra Bazardi Literary Agency!
QUI potete leggere le bio del team, la rosa autori che spero facciano tanta strada (alcuni già li conosco e sono felice di poter essere in mezzo a loro).

La mia strada fino a qui mi ha portato alla Bazardi che ringrazio infinitamente.
Sono elettrizzata ora all'idea di camminare assieme a lei.
Magari tra qualche tempo staremo qui a raccontarci un'altra storia... Quella ragazzina oramai è cresciuta ma non ha mai smesso il vizio di sognare.






1 commento: