lunedì 7 aprile 2014

I traguardi che non ti aspetti

Buongiorno amici di blog!
Sto rischiando di diventare ripetitiva, ma anche oggi torno a parlarvi di È te che aspettavo.
Sì, perché oggi posso dire di aver raggiunto le 1000 copie vendute su amazon. Fa uno strano effetto pensare che un racconto tanto insolito per me, uscito da nemmeno un mese (era il 16 di marzo quando lo misi su amazon), abbia raggiunto un traguardo simile.

E a questo proposito posso confermarvi che il potere di amazon esiste. Le case editrici e gli agenti letterari spiano le classifiche di vendita, perché un noto agente letterario del quale non vi svelo il nome (vi dico solo che ha portato ultimamente un'autrice alla Mondadori... a buon intenditor...) mi contattò qualche giorno fa per chiedermi in lettura il racconto erotico. Naturalmente, essendo solo un racconto, non mi ha fatto fare il grande salto e la faccenda è morta lì, ma questo mi ha aiutato a comprendere che davvero amazon è una grande vetrina e che per gli autori, autopubblicandosi con il libro giusto, può diventare un buon trampolino di lancio (del resto è già accaduto).

È te che aspettavo è stato anche piratato e lo è tutt'ora. Da un sito è stato tolto ma chissà Norman e Elly in quali gruppi fb o in quali altri forum si trovano aggratisse (evidentemente anche 0,89 centesimi di euro sono troppi). Tuttavia la pirateria si può sconfiggere solo scrivendo. In un certo senso.
Quindi, amici autori, non fatevi spaventare e se credete nelle vostre opere piazzatele pure in ebook. Non fatevi fermare da essa. Se un libro piace la gente onesta lo scarica onestamente.
È te che aspettavo ne è la prova.

Ma è doveroso per me ringraziare due persone che hanno reso tutto questo possibile.
La prima è indubbiamente la mia grafica ufficiale, nonché amica lontana, nonché sorella di anima Elisabetta Baldan. La cover del libro credo che abbia aiutato le vendite perché è magnifica e accattivante al punto giusto.
E un grazie va anche a Barbara Kira e alle ragazze del sito Romanticamente Fantasy, che per noi autori sconosciuti fanno davvero molto. Grazie Barbara per esserti affezionata alla storia di Norman e Elly. Spero un giorno di esserti in qualche modo riconoscente.

Concludo il mio sermone annunciandovi che ho preso a scrivere, tra un capitolo dei Wendell e di Tiepole e occhi permettendo, una nuova storia romance/erotica contemporanea. Devo ammettere che mi sta prendendo molto, e spero che il tempo non mi sia tiranno. E vediamo se stavolta riesco a ricavarne fuori un romanzo, visto che non ho limiti di battute da rispettare come accade per È te che aspettavo.

E sì, grazie a tutti quelli che hanno scaricato il racconto da amazon.
Grazie infinite.
Grazie di cuore.
Grazie per questo traguardo inaspettato.
Grazie.

1 commento:

  1. E' vero Ale quanto affermi, però... appunto... bisogna azzeccare la storia, altrimenti l'e-book rimane impantanato come in una palude nonostante una metta il prezzo basso...
    Io ritirerò i miei. Certo per altri motivi rispetto a questo, però... ecco non avendo avuto il riscontro sperato, l'esperienza su Amazon mi ha delusa. E anche molto (forse perché avevo grandi aspettative). Non penso proprio che la rifarò più. Meglio la cara e vecchia carta. Più difficile da piratare e impossibile da restituire indietro almeno... Comunque, in bocca al lupo per i tuoi futuri scritti. E' sempre bello ed entusiasmante iniziare a lavorare su nuove storie!!! ^_^

    RispondiElimina