martedì 21 maggio 2013

Segnalazione: ExtraUnione e la Società degli Uomini Morti - Michele Raniero

Buongiorno amici di blog!
Tornano le segnalazioni dei libri degli autori emergenti ed esordienti.
Il mio, come ben sapete, è un sì un blog personale ma la mia attenzione è anche rivolta agli autori come me che sgomitano tra la folla di scrittori in cerca di nuovi lettori.
Michele Raniero mi ha contattata privatamente e la cosa non poteva che rendermi felice, perché ho sempre visto nella conoscenza di altri giovani autori nuove opportunità di confronto che sfociano alle volte in vere e proprie amicizie o in collaborazioni.
Come non dare spazio quindi alla sua opera prossimamente edita per la casa editrice il Ciliegio?


SINOSSI: Ventidue anni. Quasi un quarto di secolo è passato da quel mattino in cui il presidente di Unione, Zivor Ullman, ha decretato la fine della guerra contro il continente Futura, ribattezzandolo ExtraUnione. Ventidue anni che hanno visto l’affermarsi assoluto di Unione sull’intero pianeta, e la consacrazione del potere di Ullman, di un uomo convinto d’essere un dio.
Eppure qualcosa è cambiato, all’improvviso, senza che nessuno potesse prevederlo. Unione è stata attaccata e la sua capitale, Tzare, distrutta in un solo mattino. L’impero dominatore della terra si ritrova in ginocchio di fronte ad una potenza straniera sottovalutata, che ha tessuto il suo piano di conquista in silenzio, nell’ombra di un mondo in schiavitù, alla ricerca di vendetta.
Ma, forse, non tutto è perduto. Forse un’ultima speranza per Unione vive ancora, ma alberga proprio in quell’ExtraUnione sottomessa, comandata dalla Società degli Uomini Morti, da un’organizzazione clandestina nata nell’odio, che agogna la libertà perduta, che lotta per la rinascita di Futura.
Il compito che il fato riserva al tenente Met Roustin è arduo e senza precedenti. Egli dovrà agire da anello di congiunzione fra le due realtà, fra Unione ed ExtraUnione, tra il dominatore in ginocchio e il sottomesso desideroso di rivalsa, cercando di unire quei due mondi opposti che, a causa dello strano disegno del Destino, sono entrambi suoi. E’ una corsa contro il tempo, prima che Unione cada definitivamente, trascinando nella polvere anche ExtraUnione, prima che l’intero pianeta paghi le colpe di un solo uomo.

E’ la storia di una guerra, di una battaglia per la sopravvivenza, per la libertà di esistere e di essere uomini, a qualsiasi costo. E’ uno scontro fra mondi, tra culture diverse, con ombra e luce, bene e male, da entrambe le parti, che spiazza chi legge. E’ il racconto di un tempo vaporoso e indistinto, di un futuro che potrebbe essere, ma allo stesso tempo dannatamente presente e attuale.

Biografia: Michele Raniero è nato nel 1991 a Rivoli, in provincia di Torino, e vive ad Orbassano. Frequenta il terzo anno della Facoltà di Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Torino. ExtraUnione e La Società degli Uomini Morti è il primo romanzo di una tetralogia ambientata nel futuristico mondo di ExtraUnione, pubblicata dall'editore il Ciliegio.


La trama mi ha piacevolmente incuriosita e l'autore è stato così gentile da inviarmi il libro in lettura. Spero di leggerlo quanto prima, anche se la lista dei libri tra cartacei e ebook si allunga ogni giorno di più!
Cosa che mi ha stuzzicato la fantasia è stata anche la mappa di ExtraUnione, che invoglia a entrare in questo universo immaginario...




Per ultimo vi rimando anche alla visione del booktrailer del libro nella speranza di avervi incuriosito e invogliato alla sua lettura.

Sostenete i nuovi autori, amici di blog, leggete quanti più esordienti possibili! Molti di loro riservano sorprese inaspettate!

Nessun commento:

Posta un commento