giovedì 7 giugno 2012

In the beginning: "L'imbroglio dell'anima" di Debora De Lorenzi


Titolo: L'imbroglio dell'anima
Autore: Debora De Lorenzi
Casa Editrice: Butterfly Edizioni
ISBN: 9788890575327  
Pagine: 296  
Prezzo: 15,00 €
Prima Edizione: aprile 2011 – I ristampa luglio 2011 – II ristampa novembre 2011- III ristampa maggio 2012  
Per acquistarne una copia: Butterfly Edizioni Librerie  / 
Ibs  


Sinossi 

Un’antica profezia introduce alla lettura di questo romanzo in stile fantasy. La narratrice, Charlotte Mcdonnell, un’affascinante giovane Irlandese, si trova proiettata in Italia, ai giorni nostri, senza riuscire a ricordare nulla del suo passato, se non immagini e sensazioni di luoghi tremendamente affascinanti. Strani ed inspiegabili eventi caratterizzano la sua attuale esistenza, così come innumerevoli misteri, convincendola a rifiutare la parvenza di “normalità” che le viene imposta, e decidere di ritrovare se stessa e la sua storia. L’ Irlanda è la chiave, il punto di partenza da cui lanciarsi a capofitto verso un mirabolante ed inimmaginabile destino. 
Il ritmo è incalzante, la storia appassionante e avvincente, dove l’intrecciarsi di eventi e personaggi unici e misteriosi coinvolge ed emoziona.  

Leggi l'incipit...

Lei scoppiò in una risata ironica ed irriverente. 
«Sono giovane, ma non stupida, te l’ho detto, non posso certo nasconderti il mio desiderio, ma non sono nemmeno certa di poter accettare il tuo lato malvagio! Cosa sarebbe di me, della mia anima, qualora lo facessi? Mio Dio Eamon, c’è una parte di te così crudele, raccapricciante… non oso neppure immaginare di cosa sei realmente capace. Ma fingere di non sapere, non può veramente aiutarmi…» e gli si avvicinò fino quasi a sfiorargli il petto. Ma la magia li separava. Lei dentro. Lui fuori. «Ti voglio?... e come potrei negarlo, ma… ho paura di te. Si, ora che so chi sei, ho paura, paura del perché tu abbia accettato di legarti a me con il sangue, paura del male che a causa mia ora sei libero di perpetrare. Volevi solo che ti liberassi? Bene, ora sei libero! Lasciami vivere la mia vita e vattene! Io non sono colei che aprirà il portale, lo sai!» e lo spinse con il suo potere per allontanarlo da sé, ma era come tentare di spostare una montagna con la sola forza del pensiero. Lui non si mosse, per nulla intimorito dal suo gesto. 
«Sai che non posso andarmene. Sono libero, ma è restare accanto a te che voglio. Non sarei nulla lontano da te. La mia libertà sarebbe inutile!» e tese una mano con l’intento di accarezzarla ma il potere lo respinse. Lei si scostò di un passo. 
«So esattamente cosa vuoi da me! Tu mi vuoi perché credi che se concepirai con me, il frutto della nostra unione controllerà il portale. E poi? La consegneresti a quel Màedòc e ai suoi demoni, vero? Ma non succederà! Mai! Se mai avessi una figlia da te, ti annienterò, come mia madre fece con Austin per proteggermi!»


Sull'autrice:  

Debora De Lorenzi è nata a Pavia nel 1972. Amante della musica, del cinema, del teatro e delle arti in genere, è stata iniziata alla letteratura fin dall’infanzia; ne conserva tutt’ora la passione, sfociata poi, nel corso degli anni, in amore per la scrittura. Attualmente è impegnata a terminare il suo quarto romanzo. La sua opera prima “Maledetto Libero Arbitrio” (Statale 11 Editore, 2009).

I suoi lettori possono seguirla su:
Debora De Lorenzi Writer 
 e
 Autori Batterfly Edizioni

Nessun commento:

Posta un commento